Gli immobili-Your Sub Title Here

Gli immobili-Your Sub Title Here

La grande opportunitą delle aste

Le aste giudiziarie rappresentano una buona opportunità per comprare casa a un prezzo conveniente.

Sono state 204.632 le aste immobiliari nel 2019.

In un comune di circa 50.000 abitanti vi sono circa 185 immobili all’asta e la media nazionale è di un immobile all’asta ogni 114 famiglie italiane.

Quasi il 70% degli immobili all’asta sono appartamenti, monolocali, mansarde, attici, ville, nella maggior parte dei casi con autorimesse o cantine.

Ben 184.247 lotti, pari al 90% della composizione delle esecuzioni immobiliari, sono costituiti da beni il cui valore in asta è inferiore a 250.000 euro.

A un’asta giudiziaria possono partecipare sia persone fisiche sia giuridiche. Per partecipare alla vendita è necessario presentare la documentazione richiesta e versare un deposito cauzionale, normalmente sotto forma di assegno circolare, di importo pari al 10% del prezzo base d’asta. La cauzione viene restituita nel caso non ci si aggiudichi l’immobile.

Se l’immobile acquistato è abitazione principale e non configurabile come casa di lusso è possibile accedere alle relative agevolazioni fiscali presentando domanda al tribunale di competenza.

Oltre ai vantaggi di tipo economico, l’acquisto tramite asta garantisce che l’immobile oggetto della compravendita sia libero da pesi e gravami perché al momento del trasferimento il giudice ordina la cancellazione di eventuali ipoteche e pignoramenti.

Se un immobile viene venduto come libero, il tribunale provvede a sua cura allo sgombro e a consegnare le chiavi all’aggiudicatario.

Grazie a un accordo con l’Associazione Bancaria Italiana è oggi possibile richiedere speciali "mutui aste giudiziarie" agevolati che vengono erogati dagli istituti convenzionati, ottenendo finanziamenti che coprono sino all’100% del prezzo di aggiudicazione.